trattoria la petrusa

Trattoria La Petrusa

Trattoria La Petrusa

E con un sentimento di gratitudine e riconoscenza, che abbiamo deciso di dedicare le prime righe di questo nostro sito, alla piccola ma fondamentale storia di coloro, che con dedizione al lavoro e sacrifici, hanno contribuito alla nascita della trattoria La Petrusa.

Il terreno ove oggi sorge la trattoria fu acquistato dal Signor Lazzara Francesco detto “u zu cicciu” nel lontano 1940.

L’intera area di circa due ettari divenne il luogo dell’abitazione e del lavoro del Signor Francesco, della consorte e dei loro otto figli. Alla morte del Signor Francesco il terreno viene ereditato dai figli e successivamente acquistato nel 1969 da uno di questi, Calogero Lazzara detto “Calogero da Baracca”.

Nello stesso anno cominciano i primi lavori di costruzione della trattoria La Petrusa, ai quali partecipano operativamente anche la moglie Rosa ed i figli. A partire dal 1992 la trattoria è gestita dal primogenito Nino Lazzara detto “Nino da Petrusa”.

L’intero locale è stato interessato nel 2010 da opere di ammodernamento.

Dove si torva la trattoria La Petrusa

La trattoria La Petrusa è ubicata in una posizione privilegiata, nel cuore dei Nebrodi,.

Immersa nella natura incontaminata ed a breve distanza da alcune delle maggiori attrazioni naturalistiche del Parco dei Nebrodi, come le cascate del Catafurco, il bosco di Mangalaviti, le Rocche del Crasto, il lago Biviere, e il primo parco avventura della provincia di Messina l’Adventure Park di Longi.

I locali sono disposti su un unico livello rialzato rispetto al piano di terra e guardano su di un’ampia vallata incisa dalla gola della stretta di Longi.

Lo stile sobrio degli arredamenti e le ampie vetrate disposte sulla facciata contrassegnano l’atmosfera familiare e semplice tipica dei locali rustici.

Infine gli ampi e confortevoli locali sono in grado di accogliere comodamente 150 persone e sono particolarmente indicati per banchetti , cerimonie e ricorrenze.

 

Seguici:

0 comments on “Trattoria La PetrusaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *